LO SAI CHE LA QUANTITÀ DI ALCOL TOLLERATA CAMBIA IN BASE ALL’ETÀ?

Pubblicato il

Forse non tutti sanno che la quantità di alcol tollerata da fegato e cervello, e in generale dall’organismo, cambia in base all’età.

Per questo motivo, un consumo moderato di alcol, sempre raccomandabile per evitare l’effetto tossico dell’alcol su organi come fegato, sistema nervoso centrale e cuore, diventa ancora più importante in ragazzi, anziani e donne in gravidanza e allattamento che dovrebbero evitarlo. L’alcolinfatti è una sostanza estranea all’organismo, non essenziale, che è stata classificata tra le sostanze cancerogene e tra le droghe per la sua azione psicoattiva sulzi di età compresa tra 11 e 15 anni, età in cui oggi più frequentemente iniziano a bere, il consumo di alcol deve essere evitato perchè il sistema enzimatico di degradazione dell’alcol non si è ancora formato completamente.

Considerando che una unità alcolica corrisponde a:

 un bicchiere piccolo (125 ml) di vino di media gradazione
 una lattina dose da bar di aperitivo (80 ml)
 di superalcolico (40 ml),

è definito un comportamento a rischio quando il consumo quotidiano eccede le 2-3 unità alcoliche al giorno per l’uomo, 1-2 per la donna, 1 per gli anziani e qualsiasi quantità al di sotto dei 15 anni, così come il consumo di bevande alcoliche fuori pasto almeno una volta alla settimana e il consumo di 6 o più bicchieri di bevande alcooliche in una sola occasione (binge drinking).

Nei giovani, data la dipendenza fisica e psichica provocata dall’assunzione continuativa di alcool, praticare attività fisica o frequentare a scuola coetanei in grado di influenzare l’atteggiamento aiutano ad evitare il consumo di alcool.

Fonte: Salute, Humanitas



Pubblicato in: Notizie

Categorie del Blog